Head
Head Deutsch Français Italiano English

Il pittore di Schaffhausen Hans Sturzenegger e un litografo di laboratorio durante la prova di una stampa artistica nella sala macchine dell’Istituto grafico J. E. Wolfensberger. 1915. Stampa alla gelatina d'argento.


VISTO SI STAMPI
Arte e pubblicità da Wolfensberger

La mostra consente di gettare uno sguardo sulla storia di un’azienda a cavallo tra grafica e attività commerciale. Suddivisa per decenni, essa presenta in ordine cronologico un ampio ventaglio di stampati di squisita fattura, dai volantini pubblicitari di piccole dimensioni alle stampe d’arte e d’autore fino ai manifesti.
Particolare attenzione è dedicata alla visione del fondatore dell’azienda, che nel 1911 riunisce sotto lo stesso tetto, quello di un imponente edificio liberty, una tipografia, un laboratorio litografico e una galleria d’arte. La tecnica tradizionale della litografia viene illustrata da una stampa d’arte espressamente realizzata per l’occasione da Samuel Buri.
La maggior parte delle stampe esposte proviene da una donazione degli eredi di J. E. Wolfensberger al Museo nazionale svizzero, mediata dalla Swiss Graphic Design Foundation. La presentazione delle collezioni «Grafica» e «Fotografia» è stata realizzata grazie al contributo del Fondo di sostegno Engagement del Gruppo Migros.

- Flyer (PDF 1.6MB)


Mit dem grün, schwarz, blau und rot hingekritzelten Plakat für den Bic-Kugelschreiber gelingt ein grosser Wurf. Külling, international ausgezeichneter Werbegrafiker und Unternehmer, arbeitet über drei Generationen mit der Firma Wolfensberger zusammen. Genau in der Epoche des Farb-Offsetdrucks. Ruedi Külling. Konsumplakat für Bic-Kugelschreiber. 1964. Offsetdruck. Schweizerisches Nationalmuseum
Il pittore di Schaffhausen Hans Sturzenegger e un litografo di laboratorio durante la prova di una stampa artistica nella sala macchine dell’Istituto grafico J. E. Wolfensberger. 1915. Stampa alla gelatina d'argento.